Policy privacy

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Arkimedica spa

 

Arkimedica spa

Con riferimento all'assemblea straordinaria degli azionisti, prevista in unica convocazione in data 28 febbraio 2012, avente all'ordine del giorno, inter alia, le operazioni contenute nella proposta di concordato preventivo formulata dalla Società e l'approvazione degli aumenti di capitale sociale, con esclusione del diritto di opzione ai sensi dell'art. 2441 c.c., in quest'ultima indicati; con riferimento, altresì, alla relazione illustrativa del consiglio di amministrazione sulle materie all'ordine del giorno della predetta assemblea, messa a disposizione del pubblico il 6 febbraio 2012 ai sensi dell'art. 125-ter del D.Lgs. n. 58/98; con rife-rimento, inoltre, alla relazione della società di revisione Deloitte & Touche spa sul prezzo di emissione delle azioni relative agli aumenti di capitale con esclusione del diritto di opzione, sopra menzionati, rilasciata in data 7 febbraio 2012 ai sensi dell'art. 158 del citato D.Lgs. n. 58/98, la Commissione ha chiesto alla Società di fornire nel corso della suddetta assemblea le seguenti informazioni:
(i) le modalità di determinazione dei prezzi di emissione del-le azioni di cui agli aumenti di capitale al servizio del "nuo-vo POC" e dei warrant A e B, che incorporano maggiorazioni rispetto al prezzo dell'aumento di capitale riservato ad Arki-gest srl e al sig. Fedele De Vita, nonché le considerazioni degli amministratori al riguardo;
(ii) le motivazioni che hanno indotto gli amministratori a proporre alla predetta assemblea l'approvazione immediata del prezzo degli aumenti di capitale che saranno eseguiti in periodi non prossimi (aumenti di capitale al servizio del "nuovo POC" e dei warrant A e B) e le considerazioni degli stessi in merito a quanto indicato dalla società di revisione la quale, nella citata Relazione sul prezzo di emissione delle azioni, nel dichiarare la propria impossibilità ad esprimere un giudizio sul prezzo degli aumenti in discorso, ha rilevato come l'approvazione immediata del prezzo determini l'im-possibilità di tenere conto di eventuali scostamenti signifi-cativi del valore economico della Società alle date di effet-tiva emissione delle azioni; infatti, sempre secondo la socie-tà di revisione, tali scostamenti "potrebbero verificarsi in conseguenza dell'implementazione del piano di risanamento a seguito dell'omologazione del Concordato Preventivo, nonché in relazione all'andamento dei mercati finanziari e delle prospettive economiche e finanziarie della Società e delle sue partecipate";
(iii) con riferimento al contenzioso con Arkigest srl, relativo ad un credito di €/mln. 5,7 originato dal versamento a titolo di caparra confirmatoria per una acquisizione successiva-mente non perfezionatasi, l'aggiornamento relativo alla causa in corso nonché le valutazioni degli amministratori in merito alla circostanza che la predetta Arkigest, successi-vamente all'aumento di capitale alla stessa riservato per €/mln. 5 la cui approvazione è all'ordine del giorno dell'as-semblea in oggetto, diventerebbe il socio di maggioranza della medesima Società.
La Commissione inoltre, con riferimento al documento in-formativo pubblicato dalla Società in data 18 gennaio u.s. ai sensi dell'art. 5 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successive modificazioni, relativo all'aumento di capitale riservato ad Arkigest srl all'ordine del giorno dell'assemblea dei soci convocata per il 28 febbraio 2012, ha chiesto alla Società di fornire nel corso della suddetta assemblea le seguenti informazioni:
(i) la data e le modalità con le quali sono state attivate le procedure relative alle operazioni con parti correlate di Ar-kimedica spa approvate dal consiglio di amministrazione il 29 novembre 2010;
(ii) le motivazioni per le quali il comitato parti correlate del-la Società non ha rilasciato il relativo parere preventivo non vincolante, ai sensi degli artt. 8 e 7 delle procedure stesse, in data precedente alla seduta del consiglio di amministra-zione dell'Emittente del 7 ottobre 2011, nella quale il consi-glio stesso ha espresso le proprie valutazioni in merito alle proposte di investimento pervenute da Arkigest srl e da Fi-dor spa ed ha deliberato di non proseguire nella negoziazio-ne con quest'ultima. Il citato comitato ha, infatti, rilasciato tale parere in data 11 gennaio 2012;
(iii) le motivazioni per le quali il predetto comitato non ha rilasciato il medesimo parere anche in relazione alle nuove proposte pervenute da Fidor spa e Kos spa rispettivamente in data 11 gennaio 2012 e 10 gennaio 2012, alternative a quella di Arkigest srl, proposte valutate esclusivamente dal consiglio di amministrazione in data 16 gennaio 2012.
La Commissione inoltre ha chiesto al collegio sindacale della Società, di fornire nel corso della suddetta assemblea in-formazioni concernenti la vigilanza effettuata sulla corretta osservanza delle procedure relative alle operazioni con parti correlate, ai sensi dell'art. 4, comma 6, del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successive modifica-zioni, con particolare riferimento all'aumento di capitale riservato ad Arkigest srl.
L'informativa fornita in relazione alle predette richieste dovrà essere, altresì, riportata nel verbale assembleare nonché nel comunicato stampa che la Società è tenuta a diramare al termine dell'assemblea, con le modalità previste dalla Parte III, Titolo II, Capo I del Regolamento Consob n. 11971/1999 e successive modifiche.

 

Cosa fare subito per tutelarsi!! Andare in....

Tribunale
Mediazione
Banca d'italia
Consob comunicazioni
Free business joomla templates