Policy privacy

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Articoli

Cirio Del Monte: archivio notizie sull'insolvenza dei titoli

Cirio 28/03/2007 MF scrive che il gruppo Green Holding si sarebbe aggiudicato la tenuta dei Visconti di Brignano uno degli asset immobiliari messi in vendita dai commissari straordinari di Cirio


il gruppo Green Holding si sarebbe aggiudicato la tenuta dei Visconti di Brignano uno degli asset immobiliari messi in vendita dai commissari straordinari di Cirio. Il controvalore della compravendita ammonterebbe a circa 11,5 milioni di euro. Inoltre, il quotidiano finanziario scrive che a breve potrebbe essere messo sul mercato anche il palazzo Giovannelli a Venezia. Il prezzo minimo di questo immobile sarebbe di 17 milioni di euro. I soldi incassati da Cirio saranno utilizzati per rimborsare gli obbligazionisti della società. Tuttavia, il quotidiano non ha definito lammontare dei singoli rimborsi e neppure i titoli che saranno rimborsati. (tratto da Soldionline.it)

Cirio 13/11/2006 Plus, linserto del sabato del quotidiano Il Sole 24 Ore, fa il punto sul piano di rimborso degli obbligazionisti di Cirio.


Il settimanale ricorda che agli obbligazionisti di Cirio Finance Luxemburg e a quelli di Del Monte Finance Luxemburg è stato rimborsato il 6,25% del valore nominale dei titoli, utilizzando la liquidità incassata le recenti cessioni. Inoltre, nei giorni scorsi, i giudici fallimentari hanno dato il via libera al rimborso degli obbligazionisti di Del Monte Finance Luxemburg, che potranno beneficiare di liquidità pari al 37,57% del valore nominale dei titoli. In questo caso saranno utilizzate le risorse incassate con la cessione Del Monte Pacific (151 milioni di euro). Un terzo riparto è previsto per i creditori di Cirio Del Monte (25-30% del valore nominale del debito), attraverso la cessione delle ultime attività non strategiche. Al momento, per i creditori di Cirio Finanziaria e di Cirio Holding Luxemburg non sono previsti rimborsi. Questi avverranno solo nel caso in cui Cirio riuscisse a ottenere risorse dalle azioni risarcitorie promosse contro gli istituti di credito che avevano finanziato la vecchia azienda. Tuttavia, la tempistica di questi procedimenti è molto lunga. (tratto da Soldionline.it)

Cirio 11/09/2006 Il Sole 24 Ore di domenica ricorda che sono stati 35mila gli obbligazionisti coinvolti nel crac di Cirio.


I sette bond emessi dalla società alimentare, per un valore nominale complessivo di 1,13 miliardi di euro, erano andati in default nel novembre del 2002. Fino ad oggi sono stati rimborsati solo tre obbligazioni (due emessi da Cirio Finance Luxemburg e una della Del Monte Finance Luxemburg) e solo per il 6,2% del valore nominale dei titoli. In unintervista rilasciata al quotidiano finanziario, il commissario straordinario di Cirio, Mario Resca, ha ricordato che con le recenti cessioni di attività e con quelle in programma, lazienda provvederà a rimborsare anche gli altri bond, in percentuali variabili dal 5% all85% del valore nominale dei titoli. In particolare, i 140 milioni di euro incassati con la vendita di Del Monte Pacific serviranno per rimborsare il 38% del valore delle obbligazioni emesse da Del Monte Finance Luxemburg. Resca ha anticipato che possessori dei bond emessi da Cirio Finanziaria e da Cirio Holding avranno risarcimenti minimi, mentre per i due titoli emessi da Cirio Del Monte la percentuale di rimborso dovrebbe aggirarsi intorno al 30%.(tratto da Soldionline.it)

19/06/2006 Cirio - obbligazionisti al processo in qualità di parte civile

Secondo quanto riportato da alcune agenzie stampa, sono state circa 1.500 le richieste di ammissione come parti civili nel corso delludienza preliminare nel processo sul crac Cirio iniziato venerdì 16 giugno. In rappresentanza degli obbligazionisti si sono presentate le associazioni dei consumatori Adoc, Federconsumatori, Adusbef, Codacons, Cittadinanzattiva e Movimento Difesa del Cittadino. Le associazioni hanno lamentato dei ritardi nella raccolta delle deleghe dagli obbligazionisti coinvolti nel crac di Cirio. Le stesse associazioni dei consumatori fanno notare come il numero dei risparmiatori che si è costituito parte civile risulta molto inferiore alle stime effettuate in precedenza che indicavano in circa 18mila i soggetti coinvolti (tra azionisti e obbligazionisti) nel crac. La prossima udienza è stata fissata per il prossimo 17 luglio. (tratto da Soldionline.it)

17/03/2006 - Banche condannate a risarcire un risparmiatore per i bond Cirio

Sul sito dellAdusbef viene riportata una sentenza del Tribunale di Milano che ha condannato una banca a rimborsare 50mila euro più interessi legali a un risparmiatore che laveva chiamata in causa per la vendita di bond Cirio Finance Float 00/30.5.2003. Il tribunale ha annullato lacquisto dei titoli in quanto non esiste prova che il risparmiatore abbia impartito lordine di acquisto dei bond in questione. Inoltre, il tribunale ha accertato che i titoli sono stati venduti fuori mercato e in contropartita diretta senza segnalare il conflitto di interessi, il 18/5/2000. In quella data il titolo non esisteva ancora giuridicamente perchè la Cirio Finance Luxembourg SA ha deliberato lemissione dellobbligazione floating 05/03 in data 25/5/2000. (tratto da Soldionline.it)

28/02/2006 - Gli azionisti Cirio possono costituirsi parte civile nel processo

Sulle pagine di diversi quotidiani tra cui il Giorno, la Federconsumatori ricorda che anche gli azionisti Cirio possono costituirsi parte civile nel processo penale aperto dalla Procura di Roma contro 45 persone. Nellarticolo è scritto che la Cassa Rurale di Treviglio ha accettato di farsi carico delle singole situazioni dei suoi clienti, mentre altre banche non intendono avviare procedure di conciliazione. (tratto da Soldionline.it)

23/02/2006 - Condanna di una banca a risarcire il capitale a un risparmiatore Cirio

Il Tempo informa che il Tribunale di Larino ha condannato una filiale dellex Banca 121, ex Popolare di Lodi e ora Banca Personale, a risarcire del capitale, maggiorato degli interessi legali e spese giudiziarie, un risparmiatore che nel 1998 aveva acquistato bond Cirio. Nel 1999, la Cirio aveva contratto debiti con le banche per 873 milioni di euro e nel 2000 aveva registrato il peggior esercizio dal 1997. In seguito e grazie al collocamento dei bond lussemburghesi presso i risparmiatori da parte delle banche creditrici, il debito si era ridotto a 121,5 milioni. (tratto da Soldionline.it))

18/10/05 Saltata la vendita di Del Monte Pacific

Il Sole Plus di sabato scrive che la Del Monte Pacific è stata tolta dal mercato dopo che è saltata la vendita allimprenditore Lucio Tan, a cui è stato anche chiesto un risarcimento per inosservanza del contratto. I commissari straordinari della Cirio puntano a spuntare il prezzo più alto possibile dalla cessione delle attività del gruppo finito in default. (tratto da Soldionline.it)

14/10/05 Riparto dei bond non rimborsati entro 2006

Il Messaggero riporta che il tribunale fallimentare di Roma, potrebbe dare a giorni il via libera al piano di riparto per gli obbligazionisti Cirio. Il giudice delegato alla Procedura Cirio, Antonio La Malfa, avrebbe assicurato ai commissari Farenga e Zimatore la sua firma imminente. Il primo riparto riguarda la cessione della Cirio Del Monte Italia, garante di due bond entrambi da 150 milioni lanciati da Cirio Finance Luxemburg Sa e un prestito obbligazionario da 200 milioni emesso da Del Monte Finance Luxemburg Sa. Larticolo ricorda che a questo riparto del valore iniziale di 72 milioni di euro, potrebbero aggiungersi altri 28 milioni e saranno ammessi sia creditori privilegiati (tra cui solo alcuni dei 35mila obbligazionisti), rimborsati al 100%, sia quelli senza titolo di privilegio a cui spetterà il 6,5%. Le operazioni di riparto sugli altri bond Cirio dovrebbero tenersi nel 2006. (tratto da Soldionline.it)

22/08/05 Rimborso bond Cirio: anticipato appena il 6,5% del capitale

I principali quotidiani riportano la notizia che per i possessori di tre bond Cirio è arrivato un primo rimborso. Si tratta due prestiti obbligazionari da 150 milioni di euro emessi da Cirio Finance Luxemburg e di un titolo da 200 milioni di euro emesso da Del Monte Finance Luxemburg. I risparmiatori hanno ricevuto un anticipo pari al 6,5% del capitale investito. I commissari straordinari di Cirio hanno spiegato di aver rimborsato solo i possessori di queste tre obbligazioni perchè i soldi utilizzati derivano dalla cessione di Cirio Del Monte Italia, la società che garantiva i tre bond. I vertici dellazienda hanno, comunque, precisato che nelle prossime settimane inizieranno a essere rimborsati anche gli altri titoli. Si dovrebbe iniziare dai due bond emessi dalla società olandese Cirio del Monte Nv. (tratto da Soldionline.it)

02/08/05 Vinta altra causa su Cirio: risparmiatori rimborsati

Ancora notizie di rimborsi sulle obbligazioni Cirio. Il quotidiano Il Tirreno riporta la notizia che Banca Fideuram dovrà rimborsare 40mila euro a due coniugi che avevano investito parte dei loro risparmi nel gruppo alimentare. (tratto da Soldionline.it)

15/07/05 Sentenze a favore dei risparmiatori su Cirio

Il Giorno informa che Banca Intesa è stata condannata a risarcire due risparmiatori che complessivamente avevano perso 23 mila euro a seguito del crac Cirio. Le emissioni in questione sono: Finance Luxemburg, Cirio Finanziaria, Del Monte Finance Luxembourg, presentati dalla banca come una vantaggiosa opportunità di guadagno. Il Tribunale di Monza ha pertanto annullato i contratti stipulati tra il 2000 e il 2001 riscontrando un conflitto di interessi: listituto infatti avrebbe venduto titoli riservati agli investitori istituzionali. La sentenza specifica che o Banca Intesa vendeva stranamente i propri titoli concludendo un contratto con sè stessa, oppure aveva interesse a collocare diffusamente presso la clientela retail titoli diretti agli investitori professionisti. (tratto da Soldionline.it)

12/07/05 Cirio: via al processo per truffa

La stampa specializzata indica che è allinizio il processo per truffa legata al collocamento al pubblico di obbligazioni Cirio. La prima udienza si è tenuta ieri mattina, a Monza, e ha visto la costituzione come parte civile di cinque associazioni dei consumatori (Adusbef, Adiconsum, Federconsumatori, Codacons e Movimento Consumatori) e di dieci risparmiatori rimasti scottati dallacquisto delle obbligazioni della società di Sergio Cragnotti. Linchiesta monzese, ci ricorda in particolare Mf, era partita nel 2003 a seguito delle denunce di alcuni risparmiatori rimasti travolti dal crack. (tratto da Soldionline.it)

04/07/05 Cause vinte su Cirio: banche condannate al risarcimento

Il Resto del Carlino di ieri informa che 6 risparmiatori hanno vinto una causa contro la Banca Popolare Valconca, colpevole, secondo il Tribunale di Pesaro, di non aver informato i correntisti del reale rischio dellinvestimento. Sempre secondo larticolo, in alcuni dei casi esaminati listituto non avrebbe verificato la congruità dellinvestimento in rapporto alla situazione finanziaria del cliente. La Gazzetta di Mantova invece riporta unaltra sentenza del Tribunale della città lombarda secondo cui la Cassa di Risparmio di Carpi dovrà risarcire madre e figlia per aver venduto loro bond Cirio Finanziaria, in scadenza il 31 dicembre 2005 e riservati agli investitori istituzionali. Le clienti non erano state informate del rischio e della natura delloperazione che faceva capo ad unemittente lussemburghese. (tratto da Soldionline.it)

29/06/2005 Altra banca condannata su vendita Cirio

Il Centro racconta la vicenda di una pensionata di Avezzano che aveva investito tutti i suoi risparmi in bond Cirio. La Banca Toscana è stata condannata a risarcire il capitale, gli interessi e le spese legali alla cliente, in quanto i giudici hanno ritenuto nullo il contratto. Tecnicamente, secondo i magistrati sarebbero state violate le leggi 58/98 del regolamento Consob stabilendo che, poichè il cliente non aveva la competenza necessaria per valutare loperazione, il suo profilo non era adeguato allinvestimento.

27/06/2005 10,6 milioni di euro di multe alle banche per intermediazioni Cirio

La Repubblica scrive che la Consob ha comminato multe per 10,6 milioni di euro alle banche coinvolte nella vendita delle obbligazioni Cirio e dei bond argentini.

24/6/2005 Rimborsi per Cirio-Del Monte, scetticismo su Cirio Fin

I quotidiani scrivono che parte oggi formalmente il piano di riparto parziale per il pagamento dei creditori di Cirio Del Monte Italia spa. I creditori privilegiati verranno rimborsati al 100% mentre i chirografari (fornitori, banche e obbligazionisti) del 6,2% del valore dei loro crediti. I risparmiatori interessati sono quelli che detengono i 3 bond garantiti da Cirio Del Monte Italia ed emessi uno da Del Monte Finance Luxembourg Sa e due da Cirio Finance Luxembourg Sa. Lunedì prossimo arriverà il parere del comitato di sorveglianza e subito dopo il piano verrà depositato presso il tribunale per ottenere il secondo via libera. Inoltre, potrebbe arrivare qualche risarcimento sui vari fronti intentati dai commissari anche se proprio questi ultimi, tengono a precisare che, oltre a non illudersi troppo bisogna considerare i tempi lentissimi della giustizia. Per gli altri bondholder Cirio si analizzeranno più avanti i tempi e le caratteristiche dei rimborsi. A settembre, infatti, i commissari straordinari depositeranno il secondo piano di riparto parziale dedicato alla Cirio Del Monte Nv ed in seguito il terzo piano riguardante le finanziarie lussemburghesi Cirio Finance Lux, Del Monte Finance Lux e Cirio Holding Lux. Al contrario, difficilmente vedranno un rimborso i detentori dei bond emessi dalla Cirio Finanziaria.

23/06/2005 Cirio Del Monte: possibili rimborsi tra settembre e lautunno

I quotidiani informano che i commissari straordinari di Cirio hanno messo a punto il piano di riparto per i circa 15mila obbligazionisti della Cirio Del Monte Italia. Per questi, i primi rimborsi dovrebbero arrivare a settembre mentre agli altri toccherà attendere fino allautunno. Il piano di riparto, che sarà sottoposto al via libera del giudice, verrà presentato in tribunale la prossima settimana. (tratto da Soldionline)

10/06/2005 BNL condannata al risarcimento di risparmiatore Cirio

La Repubblica scrive che BNL dovrà rimborsare 26mila euro a una donna che aveva investito i suoi risparmi in bond Cirio. I magistrati hanno contestato alla banca il mancato assolvimento degli obblighi di informazione, che devono accompagnare ogni operazione di investimento. (tratto da Soldionline)

06/06/2005 Cirio Del Monte: slittano i rimborsi

La Stampa di oggi riporta che i rimborsi annunciati per questi giorni slitteranno a data da destinarsi ovvero, quando verrà eletto il nuovo Presidente del Comitato di Sorveglianza della Cirio visto che lex presidente Corrado Calabrò è stato chiamato alla presidenza dellAuthority delle Comunicazioni. Secondo il commissario Resca che sta gestendo quel che rimane della Cirio, la cessione di Del Monte Pacific saltata negli scorsi mesi, si risolverè visto che la società è in crescita e pertanto non dovrebbe essere difficile trovare gli acquirenti. Sul filone delle indagini, larticolo informa che i pm starebbero per archiviare il fascicolo aperto nei confronti delle banche. (tratto da Soldionline)

31/05/2005 - Archiviazione per lindagine sulla truffa dei bond?

Secondo quanto riportato sui principali quotidiani, i magistrati della procura di Milano sarebbero pronti a chiedere larchiviazione per lindagine sulla truffa dei bond Cirio. Dellinchiesta milanese fanno parte, oltre agli ex vertici del gruppo alimentare, anche il presidente di Capitalia, Cesare Geronzi. Resta aperta, invece, linchiesta condotta dalla procura di Roma, che sta indagando sulla bancarotta di Cirio. (Fonte: Soldionline)

16/05/2005 - Sentenza a favore di due risparmiatori su Cirio

Il Resto del Carlino riporta che in una sentenza depositata dal Tribunale di Rimini il 13 maggio, listituto di credito Carim è stata condannata a risarcire due risparmiatori che avevano investito in bond Cirio. (tratto da Soldionline)

12/05/2005 - Conclusa linchiesta Cirio: 46 indagati

I principali quotidiani riportano che la Procura di Roma ha ufficialmente chiuso l’inchiesta sul crac Cirio, che vede indagate 46 persone per 22 capi di accusa. Oltre ai manager, anche la società di revisione Deloitte&Touche e le banche hanno svolto un ruolo nel crac. Gli istituti di credito in particolare, avrebbero sollecitato le emissioni di bond per rientrare dell’esposizione con i proventi. Gli istituti di credito inoltre, sono accusati di non avere informato i risparmiatori sul conflitto di interessi, sui rischi e natura dell’operazione, inducendo così in errore i risparmiatori. Gli avvocati della difesa hanno 20 giorni per presentare le loro richieste e in seguito i magistrati valuteranno se chiedere il rinvio a giudizio. (tratto da Soldionline)

02/03/2005 - Maxi multa agli istituti di credito per i collocamenti Cirio

Il quotidiano MF riporta la notizia che gli a.d di alcuni dei principali istituti di credito italiani ad dovranno pagare una maxi multa per un importo pari a circa 5 milioni di euro in quanto responsabili del collocamento illecito di bond Cirio. Riguardo alla vicenda sono circa 400 i provvedimenti che verranno presto notificati ai banchieri, anche se saranno inevitabili i ricorsi.(tratto da soldionline)

25/02/ 2005 - Cirio a rischio OPA

Secondo quanto riportato su Finanza e Mercati, ci sarebbe il rischio Opa* (Offerta Pubblica di Acquisto) per la vendita del 39,9% di Del Monte Pacific da parte dei commissari straordinari di Cirio. Sarebbe questo il motivo principale dell’allungamento delle trattative con il magnate tailandese Lucio Tan. Secondo il quotidiano finanziario, le due controparti starebbero studiando una soluzione per evitare il lancio dell’Opa. (tratto da Soldionline)

* Ndr: La legge italiana prevede che chiunque, a seguito di acquisti a titolo oneroso, venga a possedere una partecipazione societaria superiore al 30% deve promuovere unofferta pubblica di acquisto (OPA) sulla totalità delle azioni ordinarie quotate. Quindi vi sarebbe il rischio per il gruppo Cirio di dover cedere per intero la Del Monte Pacific anzichè solo il 39,9%

24/02/2005 - Cirio Del Monte: slitta la cessione

Secondo quanto scritto su MF sarebbe slittata di qualche giorno la chiusura della cessione del 40% di Del Monte Pacific (società del gruppo Cirio), a causa di alcuni imprevisti problemi nella redazione del contratto da presentare allimprenditore filippino di origine cinese Lucio Tan.(tratto da Soldionline)

07/01/2005-Caccia ai bond Cirio-Del Monte

Stando a quanto riportato dal Corriere della Sera i cosiddetti fondi avvoltoio si sarebbero lanciati alla caccia del bond Del Monte con scadenza 2006. Alcune ricerche indicano che questa obbligazione sarà quella del gruppo Cirio che riceverà la quota di rimborso maggiore. Attualmente i 3 titoli Cirio Del Monte quotati alla Borsa del Lussemburgo risultano ancora sospesi dalle contrattazioni ufficiali: gli scambi avvengono presumibilmente in mercati non regolamentati (Sistemi di scambi organizzati).
(spunto tratto da Soldionline)

30/12/2004 Cirio: nel 2005 previsti rimborsi obbligazionari dal 20 al 70% del valore nominale

La Repubblica e Il Sole 24 Ore riportani obbligazionisti, riceveranno i primi rimborsi parziali, frutto della liquidità ricavata con le dismissioni effettuate dai commissari straordinari in questi mesi. Più precisamente, nelle casse di Cirio sono rientrati 600 milioni di euro, che andranno a compensare parte o la notizia che entro la metà del 2005 i creditori di Cirio, tra cui anche gldei 2,3 miliardi di euro di crediti iscritti al passivo del gruppo. Per i detentori dei sette bond Cirio da oltre 1,1 miliardi di euro si prevedono rimborsi che vanno da un minimo del 20% a un massimo del 70% del valore nominale dei titoli.
(spunto tratto da Soldionline)

23/12/2004 Inchiesta crack Cirio: si presume il passaggio dalla Procura di Monza a quella di Roma

Il Sole 24 Ore riporta la notizia che l’inchiesta riguardante il crac Cirio, in particolare le indagini condotte su Sergio Cragnotti e Capitalia, dovrebbero passare dalla procura di Monza a quella di Roma. Al momento nel capoluogo brianzolo dovrebbero restare solo i fascicoli relativi all’inchiesta su Abaxbank e Ubm. Tuttavia, non è escluso che anche gli atti relativi ai due istituti passino a Roma.
(spunto tratto da Soldionline)

Dott.ssa Tiziana Pinaffo

 
Free business joomla templates