Policy privacy

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

E' in usura il conto affidato, che cumulando interessi e spese supera il tasso soglia

bancheUn 'imprenditore ottiene dal tribunale una forte riduzione della propria esposizione debitoria. E' in usura il il conto affidato, che cumulando interessi e spese supera il tasso soglia
DOWNLOAD SENTENZA

Prima di pagare verificate con noi i vostri conti correnti Iscrivetevi ad Adusbef veneto: il primo incontro sarà gratuito

 

Costretti a diventare soci per avere finanziamenti, interviene l'Antitrust e multa la BPVI

pop vicenzaL’AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO
NELLA SUA ADUNANZA del 6 settembre 2016;
SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo;
VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n.
206, recante “Codice del Consumo” e successive modificazioni (di seguito,
Codice del Consumo);
VISTO il “Regolamento sulle procedure istruttorie in materia di pubblicità
ingannevole e comparativa, pratiche commerciali scorrette, violazione dei
diritti dei consumatori nei contratti, violazione del divieto di discriminazioni
e clausole vessatorie” (di seguito, Regolamento), adottato dall’Autorità con
delibera del 1° aprile 2015;
VISTO il proprio provvedimento del 2 marzo 2016, con il quale è stato
disposto l’accertamento ispettivo, ai sensi dell’art. 27, commi 2 e 3, del
Codice del Consumo, presso le sedi di Banca Popolare di Vicenza S.p.A.
(già Banca Popolare di Vicenza s.c.p.a.);
VISTA la propria delibera del 15 giugno 2016, con la quale, ai sensi dell’art.
7, comma 3, del Regolamento, è stata disposta la proroga del termine di
conclusione del procedimento, per l’estensione oggettiva del procedimento;
VISTI gli atti del procedimento;......................................................
.................................................................................
DELIBERA
a) che la pratica commerciale descritta al punto II del presente
provvedimento, posta in essere dalla società Banca Popolare di Vicenza
S.p.A. (già Banca Popolare di Vicenza s.c.p.a.), costituisce, per le ragioni e
nei limiti esposti in motivazione, una pratica commerciale scorretta ai sensi
degli artt. 20, comma 2, 21, comma 3-bis, 24 e 25 del Codice del Consumo, e
ne vieta la diffusione o continuazione;
b) di irrogare alla società Banca Popolare di Vicenza S.p.A. (già Banca
Popolare di Vicenza s.c.p.a.) una sanzione amministrativa pecuniaria di
4.500.000 € (quattromilionicinquecentomila euro).

download sentenza completa

 

L'Analista Finanziario

L'analista finanziario: Come investire

Avvocati di Adusbef Veneto

mappettabluveneto

clicca sulla mappa per trovare
il tuo professionista di Adusbef Veneto

Free business joomla templates