Policy privacy

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Elio Lannutti a Report 7 ottobre terza rete Rai 3: I GARANTI, ossia il sistema delle Authority in Italia

Elio Lannutti a Report   7 ottobre terza rete Rai 3: I GARANTI, ossia il sistema delle Authority in Italia

reportDa non perdere domenica 7 ottobre 2012,alle ore 21,30, sulla Terza Rete Rai, l’inchiesta di Report (la fortunata trasmissione ideata da Milena Gabanelli), firmata da Michele Buono, intitolata: I GARANTI, ossia il sistema delle Authority in Italia. Il loro ruolo per quanto riguarda la regolamentazione e la tutela degli interessi dei cittadini nei campi della finanza, dell'informazione, dell'energia, della tutela della concorrenza. La nomina dei Presidenti e dei Commissari di queste autorità è soggetta ai criteri della competenza, della trasparenza e dall'indipendenza dai poteri politici ed economici ? Confronto fra l’Italia e il resto d’Europa. L'inchiesta metterà in evidenza alcune vicende correnti come la fusione in atto tra società quotate come Unipol, Fonsai, Premafin, Assicurazioni Milano per meglio capire il ruolo di autorità come Consob, Isvap e Antitrust. Parte del materiale è stato fornito dalle denunce di Adusbef contro le colluse autorità vigilanti, a cominciare da Giuseppe Vegas nominato dall’ex Ministro Tremonti presidente della Consob e dalle sue audizioni in commissione Finanze del Senato, incalzato dalle domande del senatore Lannutti. Come è stato possibile creare una voragine di quasi 3 miliardi di euro di buco nella galassia Ligresti, senza che gli interventi delle distratte autorità vigilanti (i cui figli del presidente dell’Isvap Giannini e l’avv.Marco Cardia, figlio dell’ex presidente della Consob, Lamberto) potessero prevenire il crack ? Adusbef, che dopo aver presentato esposti penali contro la gestione allegra dei Ligresti, intenterà una class actiona tutela dei diritti lesi dei piccoli azionisti, il cui valore è stato svilito dall’allegra gestione e dalle politiche di retribuzione di decine di milioni di euro (oltre 60 milioni) girate ai 3 figli di Salvatore Ligresti (oltre il leasing milionario di Unicredit per Toulon, cavallo di razza montato da Jonella Ligresti), consiglia la visione dell’inchiesta di Michele Buono che, nel raccontare una storia italiana di rapporti incestuosi e le complicità delle autorità (Isvap,Consob,Bankitalia), con miliardi di euro concessi dalle banche alla famiglia di Don Salvatore (Unicredit in primis), con l’unica garanzia di essere azionista del salotto buono di Mediobanca e del patto di sindacato, getta un fascio di luce e di verità su un paese come l’Italia, ai primi posti nel mondo nel campo della corruzione.

 

Elio Lannutti (Presidente Adusbef)

 

 
Free business joomla templates