Policy privacy

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Articoli

Mutui: estinzioni anticipate, siglato l'accordo

bancheMUTUI: ESTINZIONI ANTICIPATE SIGLATO L’ACCORDO
In data 2 maggio 2007, è stato siglato l’accordo tra Adusbef e Federconsumatori con l’ABI Associazione Bancaria Italiana sulle penali per estinzione anticipata dei mutui ipotecari. Vi ricordo che la percentuale deve essere calcolata sul debito residuo (quota capitale + interessi attualizzati) e per annualità si intende dalla data di decorrenza delle rate. Se avete sottoscritto il contratto di mutuo il giorno 1° giugno 2005 e la prima rata è stata pagata un mese dopo, il primo anno pagato sarà stato il 1° luglio 2006. Dopo questa piccola premessa, vi elenco in modo semplice e con alcuni esempi che cosa è cambiato:

  • Per tutti i contratti a TASSO VARIABILE a prescindere dalla data di stipula eper tutti i contratti a TASSO FISSO o VARIABILE STIPULATI FINO AL 31.12.2000 , la penale sarà:
  • 0,50% Esempio: se nel vs. contratto è indicato 1,50%, 2,00% etc. pagherete solamente lo 0,50% Esempio: contratto sottoscritto da uno a sette anni fa’.
  • 0,20% nel terzultimo anno di ammortamento. Esempio: mutuo con durata 10 anni dei quali 7 già pagati , in questo caso se nel vs. contratto è indicato 1,50%, 2,00% etc., pagherete solamente lo 0,20%.
  • 0,00% se chiedete l’estinzione gli ultimi due anni di ammortamento. Esempio: mutuo con durata 10 anni dei quali 8 già pagati, in questo caso a prescindere da quanto indicato nel vs. contratto, non pagherete nulla.
  • MUTUI STIPULATI FINO AL 31.12.2000 se nel vostro contratto la penale è pari o inferiore alle percentuali sopra riportate, pagherete lo 0,20% fino al terzultimo anno di ammortamento. Esempio se vi mancano tre anni all’estinzione naturale, non pagherete nessuna penale. Se vi mancano quattro anni pagherete lo 0,20%.


Per tutti i contratti a TASSO FISSO STIPULATI DAL 1° GENNAIO 2001, la penale sarà:
  • 1,90 % se chiedete l’estinzione nella prima metà della durata contrattuale. Esempio: mutuo con durata 20 anni dei quali 3 già pagati e nel vs. contratto è indicato 2,00%, pagherete 1,90% quindi uno 0,10% in meno.
  • 1,50% se chiedete l’estinzione nella seconda metà della durata contrattuale. Esempio: mutuo durata 20 anni dei quali 11 già pagati e nel vs. contratto è indicato 2,00%, pagherete 1,50% quindi uno 0,50% in meno. Se è indicato 1,50% non cambierà nulla, perchè pagherete quanto indicato nel contratto.
  • 0,20% se chiedete l’estinzione nel terzultimo anno di durata. Esempio: mutuo durata 20 anni dei quali 17 già pagati, se nel contratto è riportata una penale del 1,50%, pagherete solamente lo 0,20%.
  • 0,00% se chiedete l’estinzione gli ultimi due anni di durata. Esempio: mutuo durata 20 anni dei quali 18 già pagati e nel contratto è riportata una penale del 1,50%, non pagherete nulla.
  • ATTENZIONE : se nel vs. contratto è indicata una penale pari o superiore a 1,25% avrete una riduzione di 0,25%. Esempio se c’è scritto penale 1,25%, pagherete in realtà 1% fino al terzultimo anno di durata.
  • ATTENZIONE: se nel vs. contratto è indicata una penale inferiore a 1,25% avrete una riduzione dello 0,15%. Esempio: se nel contratto c’è scritto penale 1%, pagherete lo 0,85% fino al terzultimo anno di durata.


Se avete stipulato un contratto che prevede la modifica del tasso ogni 3 o 5 anni, per calcolare la penale da pagare dovete utilizzare le percentuali sopra riportate sulla base del tasso in uso. Esempio: avete iniziato con tasso indicizzato 3 anni fà, ma ora avete il tasso fisso. Bene dovete utilizzare la tabella del tasso fisso facendo attenzione alla data di stipula contrattuale ( se prima o dopo il 1° gennaio 2001).
Simona Carturan
 
Free business joomla templates